Lite familiare a Ravenna, muore 51enne

Litigavano da alcuni giorni – Le liti tra i due andavano avanti da giorni e ieri sera, al culmine dell’ennesimo ripetuto diverbio la donna, Patrizia Pisella, 43 anni originaria di Palermo, residente ad Asti, ma di fatto domiciliata a casa del compagno a Bagnacavallo, in provincia di Ravenna, ha preso un coccio di bottiglia e ha colpito al collo il suo convivente, Paolo Nerini, di 51 anni.

L’allarme ai vicini – Dopo essere stato colpito l’uomo sanguinante è uscito dall’appartamento e ha suonato i campanelli dei vicini per chiedere aiuto. Nerini è stato subito soccorso dai sanitari del 118, ma i tre infarti consecutivi che l’hanno colpito ne hanno causato il decesso, rendendo inutile il tentativo di salvargli la vita con l’operazione alla quale è stato sottoposto.

L’accusa di omicidio – La donna è stata arrestata con l’accusa di omicidio, in attesa dell’udienza di convalida che potrebbe avere luogo già lunedì mattina. Nel frattempo gli inquirenti stanno cercando di ricostruire l’esatta dinamica di quanto accaduto e soprattutto i motivi che possono aver scatenato la violenta reazione da parte della donna. Secondo le testimonianze dei vicini di casa la coppia aveva spesso diverbi che negli ultimi giorni si erano ripetuti con maggiore frequenza portando probabilmente entrambi all’esasperazione.

Marta Lock