Vasco Rossi: Ho bisogno di un anno per rimettermi in sesto

Vasco convalescenza: Vasco Rossi torna nuovamente sul proprio Facebook per fare un annuncio ufficiale relativo al proprio stato di salute: ”I medici parlano di un periodo di almeno un anno prima di poter pensare ad un recupero completo”.  Il rocker di Zocca racconta così il lavoro e le sofferenze, non solo artistiche, che hanno portato alla realizzazione di ‘L’altra meta’ del cielo’, il balletto in quattro atti ispirato dalle donne della sua sterminata discografia che debuttera’ alla Scala di Milano il 31 marzo con le coreografie di Martha Clarke. ”Cantare le canzoni e’ stata una vera impresa, e’ stato uno dei periodi piu’ difficili della mia vita, poi pero’ un mese di sofferenza e’ esploso in un minuto di totale e completo trasporto artistico. Cinque canzoni in un pomeriggio e tutte perfette. Un vero miracolo di Padre Mio. Una cosa incredibile, impossibile, inimmaginabile”.

Un travaglio senza fine: Non ha fatto mistero, Vasco, del difficile periodo attraversato :”I tre esami diagnostici con anestesia totale, i sei mesi di antibiotici e la mia veneranda eta’ incidono e incideranno ancora molto sulle mie facolta’ psicofisiche. Ho dovuto calcolare le forze e le energie: ore di sonno, momenti di risveglio e preparazione, combattendo con un fastidioso raffreddore che spesso non mi permetteva di respirare. Le prime settimane sono state una serie di frustranti insuccessi”. Ma la frustrazione è stata presto soppiantata dalla soddisfazione quando, dopo mille sforzi andati a vuoto, in un solo pomeriggio Rossi ha inanellato cinque pezzi perfetti, da quel momento è iniziata la discesa.

Valeria Panzeri