Pagelle Novara-Lecce: Rigoni e Muriel in evidenza, deludente Cuadrado

Pagelle Novara-Lecce – Una partita tattica e bloccata quella tra Novara e Lecce. Due squadre frenate dalla paura di sbagliare e da una classifica impietosa si annullano a vicenda e lo spettacolo che ne viene fuori è privo di emozioni degne di nota. Un pareggio che non serve di sicuro ai piemontesi che si affidano come al solito a Rigoni, l’unico che cerca di dare la scossa, mentre Jeda non riesce mai ad entrare in partita tanto che viene sostituito da Tesser dopo appena 35′. Gli ospiti confidano nelle ripartenze veloci del gioiellino Muriel, che mette spesso in crisi la difesa avversaria, ma risentono della prova negativa diCuadrado, al rientro da una lunga assenza e quasi sempre fuori dal vivo della manovra.

Pagelle Novara Rigoni 6,5: E’ l’unico che mette al servizio della squadra una degna sintesi di qualità e grinta. Ci mette l’anima e non smette mai di sperare nella vittoria. Il problema è che sembra lottare da solo contro tutti e non può far molto. Continui inserimenti e passaggi illuminanti sembrano poter accendere la partita da un momento all’altro ma il supporto dei suoi compagni manca e, in queste condizioni, non può impreziosire la sua prova con giocate determinanti e deve rassegnarsi.   Ujkani 6.5, Morganella 6, Lisuzzo 6, Paci 6, Garcia 6.5, Gemiti 6.5, Porcari 6, Pesce 6.5 Radovanovic S.V., Mascara 5.5 Morimoto 6, Caracciolo 6. Jeda 5:  Partita nulla, la sua. Quei pochi minuti in cui rimane in campo non vede mai il pallone e sembra non essere entrato in campo. Al ‘35 Tesser si spazientisce e lo chiama fuori, inserendo al suo posto Caracciolo. (All. Tesser 5)

Pagelle LecceMuriel 6,5: La presenza di Braida in tribuna dimostra chiaramente quanto di buono questo talentino stia facendo quest’anno e quanto i grandi club nostrani lo stiano seguendo con la dovuta attenzione. Le sue discese sono un connubio di tecnica e velocità con movenze sontuose che mettono di frequente in difficoltà i difensori avversari. Non trova il gol perché poco assistito dai suoi compagni e deve accontentarsi di un’altra gara contornata da complimenti e da, chissà, altre notizie di mercato. Benassi 6.5, Petrachi 6.5, Tomovic 6, Miglionico 6, Esposito 6, Del Vecchio 5.5, Giacomazzi 6, Bertolacci 5.5, Blasi 6, Brivio 6, Di Michele 6 , Corvia S.V.  Cuadrado 5: L’attenuante del rientro dopo una lunga assenza c’è e giustifica parzialmente la sua partita opaca. Ma i fatti raccontano di una gara opaca in entrambe le fasi giocata con una sufficienza che a più riprese fa infuriare Cosmi e i suoi compagni di squadra. Sbaglia molto e non dà la gamba necessaria alla sua zona di competenza. La qualità non gli manca ma oggi è, più che una spina nel fianco avversario, un peso che i suoi compagni devono prendersi sulle spalle. (All. Cosmi 6)

 

Giuseppe Ferrara