Caso Lusi: Vertici della Margherita sapevano

I vertici del partito sapevano – Lungo interrogatorio per l’ex tesoriere della Margherita, Luigi Lusi, sulla sottrazione dei fondi ricevuti dal finanziamento pubblico della ex Margherita. Lusi avrebbe infatti sottratto dal conto del partito ben 13 milioni per interessi privatissimi o immobiliari, conto nel quale era continuato ad affluire fino al 2008 denaro pubblico, e su cui aveva conservato diritto ad operare con l’ex segretario Francesco Rutelli. Ai magistrati, nel corso delle 6 ore di interrogatorio, Lusi ha detto: “I vertici del partito sapevano”, intendendo in primo luogo per vertici del partito Rutelli. Rutelli ha già smentito le voci che lo vogliono coinvolto in questo scandalo perdendo anche le staffe durante un’intervista da parte della Annunziata.

Battuta ai cronisti – Al suo arrivo Lusi, espulso dal Pd per scandalo che lo ha coinvolto, ha risposto con ironia alle domande dei cronisti: “Si vede che qualcuno ha usato la mia carta di credito”, ha detto in merito alle ricevute e alle spese relative a vacanze, pranzi ed altro, pagati con i soldi del partito. Il 5 aprile prossimo, la vicenda arriverà davanti al Tribunale del riesame, dove verrà discusso il ricorso presentato dal senatore contro il sequestro di sei immobili e di due milioni di euro.

Irene Fini