Champions League: il Milan ferma il Barça, doppio Bayern a Marsiglia

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:57

Champions League, quarti di finale – Il Milan ferma il Barcellona, il Bayern ipoteca la semifinale. Questo l’esito delle gare di Champions League in programma questa sera. La squadra di Allegri soffre il giusto, ringrazia Abbiati per un paio di interventi decisivi e strappa lo 0-0 contro i catalani: tra 6 giorni, al Camp Nou, i rossoneri avranno a disposizione due risultati su tre per passare il turno. Tutto più semplice per il Bayern Monaco, che al Velodrome fa un sol boccone del Marsiglia. La gara viene decisa da un gol per tempo: Mario Gomez apre le danze al 44′, Robben raddoppia al 69′. Per la squadra di Jupp Heynckes il match di ritorno sarà pura formalità. Ieri, nei primi due quarti di finale, il Real Madrid era passato 3-0 sul campo dell’Apoel (doppietta di Benzema e gol di Kakà), mentre il Chelsea di Di Matteo aveva fatto il colpo sul terreno del Benfica (1-0, rete di Kalou). Ecco i risultati delle gare d’andata che completano i quarti di finale di Champions League: Marsiglia-Bayern Monaco 0-2, Milan-Barcellona 0-0.

Marsiglia-Bayern Monaco 0-2 – Gara bruttina quella del Velodrome, specie nella prima frazione. Il Bayern, come da copione, prova a fare la partita, ma il Marsiglia si difende con ordine e al 7′, su azione da corner, va subito vicino al vantaggio: ci vuole un gran riflesso di Neuer per respingere il colpo di testa di Fanni. Da lì in poi si vedono solo i tedeschi, seppur con emozioni ridotte al minimo. Muller e Ribery fanno correre un paio di brividi alla difesa di Deschamps, ma i padroni di casa se la cavano fino sal 44′, quando i tedeschi passano: Ribery in verticale per Mario Gomez, destro sul primo palo che buca un incerto Andrade. La ripresa è più frizzante: Mario Gomez da una parte e Remi dall’altra vanno vicini al gol. La rete arriva al minuto 69, ed è ancora di marca bavarese: dopo un triangolo con Muller, Robben si presenta davanti ad Andrade e lo supera col mancino. La partita, di fatto, termina qui: il Marsiglia non ha la forza di reagire, il Bayern può accontentarsi del doppio vantaggio in vista del match dell’Allianz Arena.

Milan-Barcellona 0-0 – Allegri sceglie Robinho come partner di Ibrahimovic, alle loro spalle c’è Boateng. Nel Barça resta fuori Fabregas, sostituito da Keita. Proprio Robinho, dopo neanche 3′, spara alto da posizione favorevolissima, poi è dominio catalano per quasi tutto il primo tempo. Abbiati prima salva su diagonale di Messi, poi travolge Sanchez in piena area: per sua fortuna l’arbitro Eriksson non vede un rigore solare. Ibrahimovic prova ad alleggerire la pressione, si presenta davanti a Victor Valdes ma calcia debolmente. E allora gli ospiti ricominciano a macinare gioco: Xavi ci prova dopo uno scambio con Messi, Abbiati c’è. Iniesta e ancora Xavi tentano la sorte da lontano, senza centrare lo specchio. La seconda parte della gara è meno bella: il Milan riesce ad irretire con maggior efficacia il gioco del Barça. Le occasioni più nitide sono comunque di marca blaugrana: Messi non trova lo specchio su calcio piazzato, il nuovo entrato Tello calcia sull’esterno della rete. Poi, su azione d’angolo, Puyol di testa va vicinissimo al palo alla sinistra di Abbiati. L’ultima occasione, tanto per cambiare, è sul sinistro chirurgico di Messi: Abbiati salva tutto, a San Siro finisce 0-0.

Pier Francesco Caracciolo