Napolitano: Momento è difficile, ma gli italiani comprendono

Giunto a Capua per presenziare all’inaugurazione del Museo campano, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, ha ieri tentato di mitigare gli effetti dell’acceso dibattito politico che rischia di esasperare la tensione sociale. Il capo dello Stato ha auspicato un accordo sulle riforme, invitando le forze politiche a valutare con serenità il contenuto del provvedimento più delicato, quello sul mercato del lavoro.

L’ottimismo di Napolitano – “Credo ci sia una straordinaria consapevolezza tra gli italiani, non vedo esasperazione cieca e ho molta fiducia nella capacità di comprensione degli italiani di un momento difficile che il paese sta vivendo e della necessità di affrontare il cambiamento e le nuove strade che prevede”. A dirlo ai giornalisti, che lo hanno seguito nella sua “trasferta” a Capua, è stato ieri il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano. L’inquilino del Colle ha tentato di rasserenare gli animi in un momento particolarmente delicato, segnato dai nervosismi montanti tra il governo e i partiti che lo sostengono.

Avanti con le riforme – “Oggi si sta approvando il provvedimento sulle semplificazioni, mentre si aprono nuovi cantieri per le riforme costituzionali, elettorali e regolamentari – ha aggiunto Napolitano – Mi auguro che soprattutto questo cantiere di riforme vada rapidamente avanti“. E sul testo più controverso, quello relativo al mercato del lavoro, il presidente ha scelto di muoversi con cautela: “E’ giusto attendere la presentazione del ddl – ha detto – così tutti potranno prenderlo in esame e ricavarne le considerazioni che crederanno”.

Maria Saporito