Pdl contro la legge anticorruzione

Legge anticorruzione – Il Pdl ha previsto per venerdì mattina un incontro tra il ministro della Giustizia Paola Severino e i capigruppo di Camera e Senato per discutere la legge su corruzione, responsabilità civile dei magistrati e intercettazioni. Lo ha anticipato il senatore Pdl Gasparri ai giornalisti, ma tale riunione ufficiale potrebbe essere preceduta da un colloquio informale tra il ministro Severino, il legale di Silvio Berlusconi Niccolò Ghedini e il segretario del Pdl Angelino Alfano. Il partito berlusconiano si oppone con forza a questa legge anticorruzione più incisiva, che porta con sé un inasprimento delle pene, un allungamento dei tempi di prescrizione, con conseguente probabilità che i processi per tangenti e simili arrivino regolarmente a sentenza.

Merce di scambio – Il Pdl non può permettersi di perdere questa partita e apre la trattativa: strumenti di pressione e merce di scambio per fermare una riforma troppo dura potrebbero diventare la responsabilità civile dei giudici, già passata alla Camera per iniziativa leghista, e il ddl sulle intercettazioni telefoniche, la famigerata “legge bavaglio”. Pdl disposto al sì su aumento delle tasse e tagli alle pensioni, ma non a questa riforma in campo giudiziario. Sullo sfondo la vicenda della telefonata di Cicchitto a Monti durante la visita a Seoul che secondo le agenzie, poi smentite dal Pdl, riguardava proprio il tema corruzione.

Falso in bilancio – Il governo, che avrebbe l’intensione non solo di inasprire le pene ma anche di reintrodurre a pieno il reato di falso in bilancio, depenalizzato dal governo Berlusconi nel 2002, ha dovuto già rimandare due volte la presentazione del “maxiemendamento” forse proprio per trovare un punto di incontro con il Pdl. L’Italia dei Valori ha formulato la richiesta che la riforma arrivi in discussione alla Camera a maggio:  “Così vedremo se il governo segue gli standard europei solo in materia di lavoro e pensioni e non su un argomento delicatissimo come il falso in bilancio”.

Irene Fini