Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Preso a sprangate per un sorpasso

CONDIVIDI

L’autista del furgone – Poco dopo le nove del mattino del 27 marzo, l’autista di un furgone di una ditta di catering ha affiancato a un semaforo alle porte di Paullo, una Mercedes S di proprietà di un cremasco di 35 anni. Allo scattare del verde il furgone ha accelerato e proseguito il suo percorso davanti alla Mercedes.

L’inseguimento – A quel punto il 35enne ha iniziato a tallonare il furgone per ben 12 chilometri nel traffico mattutino della paullese, fin quando l’autista ucraino del camioncino si è fermato in una ditta di metalli nella zona industriale di Spino d’Adda per consegnare i pasti. L’autista della Mercedes è sceso dall’auto con un bastone, ha costretto il conducente del furgone a scendere dal mezzo e lo ha colpito ripetutamente alla testa lasciandolo in terra privo di sensi e dandosi poi alla fuga.

I testimoni – I dipendenti della fabbrica nella quale l’ucraino doveva effettuare la consegna che avevano assistito all’intera scena, hanno immediatamente chiamato i soccorsi, così mentre l’ambulanza trasportava l’uomo in ospedale, dove gli è stato diagnosticata un’emorragia cerebrale che ha richiesto un attento monitoraggio fino al definitivo miglioramento, i testimoni fornivano ai carabinieri la versione di quanto accaduto, fermando di fatto il tentativo di depistaggio del cremasco che si era già recato in una caserma a Lodi per dichiarare di aver subito un’aggressione con un coltello dalla quale si era dovuto difendere con un bastone. L’aggressore ha già alle spalle alcune denunce per truffa e altri reati.

Marta Lock