Morire a 24 anni per una delusione d’amore

Non sopportava la sofferenza – Il ragazzo di 24 anni originario di Rovigo, subito dopo aver conseguito il diploma di Liceo scientifico si era iscritto all’Università di Padova, e forse è proprio nell’ambiente universitario che ha conosciuto la ragazza che poi gli ha spezzato il cuore, provocandogli una delusione tanto cocente e un dolore tanto forte da desiderare di togliersi la vita.

Si è sdraiato sui binari – Ha quindi abbandonato la sua auto nelle campagne tra Granze e Stanghella, poi si è diretto verso un vecchio passaggio a livello ormai chiuso, nei pressi del ponte sul Gorzone, nella periferia di Stanghella, si è sdraiato sui binari e ha atteso il passaggio del treno.

Il conducente del treno – L’uomo alla guida del convoglio si è reso conto troppo tardi del corpo del ragazzo e ha tentato inutilmente una disperata manovra per frenare il treno senza riuscirvi, travolgendo in pieno il giovane. Il tragico episodio ha avuto luogo intorno alle 19 e 30, ma il corpo del ragazzo è stato identificato solo due ore dopo, e subito dopo, intorno alle 22 gli agenti di polizia si sono recati a casa dei familiari del ragazzo per dare la terribile notizia. Il traffico ferroviario sulla linea Padova-Bologna ha subito forti rallentamenti per tutto il tempo necessario alla polizia a identificare il cadavere.

Marta Lock