“Seven”: stasera su Iris la lotta tra Brad Pitt e l’assassino dei Peccati Capitali

Thriller cult in tv – L’atipico thriller diretto da David Fincher, Seven (1995), è la proposta di Iris per la prima serata di venerdì 30 marzo 2012.Con Seven, il regista statunitense scardina i classici elementi del giallo e produce un’opera che, oggi, è diventata un cult del genere. In particolare, rispetto ad altri thriller, il film si distingue per l’assenza di scene in cui si vede in azione l’assassino e per il finale che, con un’escalation di emozioni, prelude ad una conclusione drammatica.
 
Brad Pitt e i 7 peccati capitali – I protagonisti ideali dell’opera di Fincher sono i 7 peccati capitali: superbia, avarizia, lussuria, invidia, gola, ira e accidia. Questi, di fatto, rappresentano il fil rouge che orienta le azioni di John Doe (Kevin Spacey), un killer seriale che sceglie le sue vittime in base ai loro eccessi. Una volta decisa la preda, Doe li uccide ispirandosi a Dante, Shakespeare e Chaucer.Chiamati a risolvere il caso, l’anziano William Somerset (Morgan Freeman) e il giovane David Mills (Brad Pitt). Quando, inaspettatamente, l’assassino si consegnerà alla polizia di New York e tutto sembra volgere al meglio, i due detective diverranno pedine del macabro piano del vero killer.David Fincher, dopo i recenti successi ottenuti sul grande schermo – Il curioso caso di Benjamin Button, The Social Network (per il quale ha ottenuto il Golden Globe), Millennium-Uomini che odiano le donne – è attualmente impegnato nella produzione del film House of Cards, con Kevin Spacey e Kate Mara.
 
R. D. B.