Viale Padania: Bossi contestato

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:21

Inaugurazione di Viale Padania – Contestazioni a Marcallo Con Casone, in provincia di Milano, durante l’inaugurazione, presieduta da Bossi, di Viale Padania, dove una quindicina di manifestanti con i tricolori hanno interrotto la cerimonia con urla e cartelli contro la Lega Nord: “La Padania come Disneyland Ocopoli e Topolinia o Marcallo con Casone non è Padania, è Italia”, oppure “ Viva Bossi e Paperino, ma anche Minnie e Topolino”. Bossi non ha risposto direttamente se non chiamandoli “disgraziati” e durante il comizio ha detto: “L’Italia la vogliono solo i pochi rimasti, non c’è speranza per i tricoloristi che perdono tempo perchévengono forze potentissime che non vogliono l’Italia ma la Padania”.

Contro Monti – Dure critiche nei confronti dell’attuale governo e sul premier Mario Monti il quale a suo giudizio “non ascolta la gente” ma “solo le banche e l’Europa”. Poi racconta: “Un po’ di tempo fa Monti mi telefona e mi dice, ‘una domenica ci vediamo davanti alla chiesa del Sacro Monte a Varese con le nostre famiglie’. Io gli ho risposto, ‘e magari c’è anche la Rai, cosi’ si vede che anche la Lega e’ con lei…”. Ha poi spiegato di aver risposto di no perché “siamo in formazioni opposte, non sono mica Berlusconi io: un avversario e’ un avversario”.

Irene Fini

Irene Fini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!