Amici 11 serale, Luca Dondoni: “Valerio Scanu incolore; Marco Carta ha steccato; Belen Rodriguez senza difetti”

Amici 11 serale, Luca Dondoni – Luca Dondoni commenta su La Stampa la prima puntata del serale dell’undicesima edizione di Amici, andata in onda sabato 31 marzo.

Il commento di Luca Dondoni“Lo spettacolo nel suo insieme si è svolto senza grosse sbavature (forse solo un po’ lungo il primo pezzo di Lucianina Littizzetto) e nella prima parte ci ha portati, senza che quasi rendersene conto, dalle 21.10 alle 22,20”, così esordisce Luca Dondoni nel commentare il rpimo appuntamento del serale di Amici 11. Poi passa a criticare i Big. “I Big si sono comportati tutti bene con qualche scivolata per qualcuno dovuta all’emozione e al ritorno su quel palco dopo tanti anni. Il duetto fra Emma Marrone e Charles Aznavour ha visto però il Grande Vecchio (88 anni e non sentirli) in difficoltà rispetto alla recente vincitrice del Festival. Si sono colte, in due occasioni, delle note improprie ma anche i big sbagliano e vivaddio, succede anche a loro”. Sui due Big eliminati dice: “Peccato per Virginio, eliminato ‘right away’ mentre incolore l’esibizione di Valerio Scanu che seppur dotatissimo non ha avuto la fortuna di cantare il suo pezzo più bello”. Un commento poi su Marco Carta. “Emozionatissimo Marcolino Carta che in due occasioni ha steccato”, e su Karima: “Notevole Karima Ammar che non si è dimenticata come si canta bene e con padronanza”. Luca Dondoni esprime il suo parere anche su Belen Rodriguez e Luciana Littizzetto. Sulla prima scrive:bellissima, simpatica, sempre dentro le righe, ha ballato bene, quando canta fa la sua figura, quando ha risposto alle provocazioni della Littizzetto ne è venuta fuori alla grande e non è facile. Se non fa passi falsi e continua a comportarsi così è difficile trovarle un difetto“. Sulla comica invece: “Animale da palcoscenico come poche, Luciana riesce a prendere il pubblico per mano e a guidarlo sulla strada della risata con alti e bassi che danno il tempo di respira sino alla risata successiva”.

Laura Errico