Isola dei Famosi 9: la furbizia di Antonella Elia su Cayo Paloma

Dal daytime del reality di Rai 2. Ultime battute per L’Isola dei Famosi 9. I naufraghi, ormai esausti, si stanno avvicinando alla puntata finale. Chi vincerà fra Antonella Elia, Manuel Casella, Andrea Lehotska, Max Bertolani ed Aida Yespica? Mentre Nicola Savino e Vladimir Luxuria, i due conduttori di questa edizione, si preparano alla finalissima, i naufraghi passano le loro ultime ore in Honduras trasferendosi da Palya Uva a Cayo Paloma.

La nuova spiaggia. Mentre tutti erano in spedizione Andrea si è accorta di un comunicato della produzione appeso ad un albero e dopo aver chiamato tutti a raccolta lo ha letto ad alta voce. Tutti i concorrenti, infatti, dovevano racimolare le loro cose per un trasferimento. In realtà, una notizia che molti avrebbero preso nel migliore dei modi, sembra aver sconvolto il gruppo. Nessuno voleva spostarsi soprattutto perché avrebbero perso la capanna e tutte le comodità che si erano costruiti in questi giorni. Max e Manuel, però, pensando di essere furbi, hanno smontato tutto quello che potevano e hanno cercato di riempire la barca che li avrebbe portati sulla nuova location con quanto più materiale possibile sotto gli occhi della sempre più isolata Antonella Elia, scontenta del cambio, e sgomenta per le fatiche che i suoi compagni stavano compiendo. In fin dei conti, infatti, mancano pochi giorni a giovedì, giorno dell’ultima diretta, prima del Galà, e adoperarsi e affaticarsi così tanto per ricostruire il tutto sembrerebbe inutile.

Elia la più furba. Se i due capigruppo hanno pensato di essere i più furbi, portandosi via tutto quello che potevano da Playa Uva, Antonella Elia ha dimostrato di essere realmente una volpe. Mentre tutti si ristoravano in un bagno collettivo scherzando come giovani in gita e schizzandosi di acqua a più non posso la bionda valletta girava in lungo ed in largo l’Isola per trovare dove accamparsi e per raccogliere tutti gli ultimi cocchi rimasti. Antonella gongolava e sottolineava a se stessa la sua furbizia nell’aver raccolto quasi tutto il cibo disponibile ed averlo inserito nel suo sacco a dispetto dei compagni che tanto, per il trattamento che le hanno riservato e che le continuano a riservare, non si meritano nulla, o quasi.

Alessandra Solmi