Usa 2012: Romney vince in altri tre stati, e s’avvicina alla nomination

Usa 2012, Romney vince ancora. Si sono appena concluse le primarie repubblicane del Maryland, del Wisconsin e di Washington Dc. La vittoria in tutti e tre questi stati è andata a Mitt Romney, che ha sbaragliato la concorrenza. Il successo nel distretto federale di Washington è stato addirittura più che netto: Romney ha sbaragliato la concorrenza, prendendo un esaltante 69%, aiutato anche dagli errori d’iscrizione dei suoi avversari. Negli altri due stati ha raccattato invece un 47% (Maryland) ed un 43% (Wisconsin). Le prossime primarie andranno in scena tra alcuni giorni in Pennsylvania, a New York, in Connecticut, in Delaware e nel Rhode Island, ma Romney ormai sembra essere vicino alla nomination, anche perché ha già conquistato ben 648 delegati.

I Bush ed i Tea Party con Romney – La nomination repubblicana di Romney sembra ormai questione di giorni. I numeri infatti parlano per lui, ed inoltre ha ricevuto degli importanti appoggi esterni in queste ultime settimane. Tutta la famiglia Bush infatti lo supporta apertamente, così come Jim DeMint, un ex-parlamentare molto vicino ai movimenti del Tea Party, ed il senatore della Florida Marco Rubio, che potrebbe diventare il suo candidato alla vice-presidenza, per portare alla causa tanti voti dell’elettorato latino-ispanico. Santorum invece ha detto di non volersi ancora arrendere, dichiarando anche ad alcuni giornalisti che sino ad ora “si è giocato solo il primo tempo”. Ma i numeri purtroppo non gli danno ragione, ed Obama stesso ha già capito che a novembre dovrà vedersela con Romney, e non con lui.

Simone Lo Iacono