Francesca Cipriani e il suo lato b asimmetrico in tribunale contro il chirurgo estetico (FOTO)

Francesca Cipriani e il fondoschiena asimmetrico – La giunonica Francesca Cipriani, conosciuta ai più per la sua settima taglia di reggiseno, resa evidente durante la partecipazione a La Pupa e il Secchione, sta avendo grossi problemi con la chirurgia estetica. Dopo aver realizzato il suo desiderio di rifarsi il decolleté, l’ex pupa ed ex gieffina avrebbe richiesto anche una sistematina al suo lato b, per renderlo più rotondo e simile a quello invidiato da molte di Jennifer Lopez. Così la showgirl si sarebbe recata dal chirurgo plastico Ivan Tome de Arruda, che opera nella casa di cura Villa Letizia di Milano, luogo “bazzicato” da molte star dello spettacolo. L’effetto “bum bum brasiliano” (come si legge sul sito web del chirurgo) sul sedere della Cipriani sarebbe durato pochissimo, visto che una delle due protesi impiantate nei suoi glutei sarebbe scesa, rendendo asimmetrico il suo lato b. Un danno pesante per l’immagine della showgirl, tanto da intentare una causa civile contro il chirurgo brasiliano. Sebbene la causa sia stata già avviata da qualche mese, il tribunale non ha ancora nominato i periti tecnici che dovranno valutare le condizioni effettive del lato b in questione. E proprio ieri la sfortunata cliente del chirurgo estetico è stata vista ad Ancona dove ha raggiunto lo studio del chirurgo estetico Alberto Di Giuseppe, il quale sarebbe stato nominato consulente di parte per seguirla nella causa civile contro il chirurgo carioca.
Dopo questi sfortunati interventi, sarà il caso che la ex pupa si dia alla palestra?
Intanto nella gallery in basso a destra è possibile vedere le immagini che ritraggono la Cipriani dopo l’intervento (sfortunato) al suo lato b.

G. T.