Basket, Nba: sussulto Knicks, ok Spurs, Heat e Thunder, per il “Mago” nuovo ko

Basket, Nba – Si gioca anche a Pasqua: il campionato Nba non si ferma mai. E ci si diverte anche: i Knicks superano 100-99 i Bulls dopo un overtime e una partita folle, con New York avanti di 21 nel primo quarto, poi raggiunta, superata ma si arriva al supplementare dove Anthony (43 punti totali) mette la tripla decisiva a 8” dalla sirena. Ma non solo Melo guida i suoi: anche Chandler dà una mano sostanziosa con 16 rimbalzi; per Chicago, invece, 29 punti del rientrante D-Rose.  Facile successo di Miami, che regola 98-75 i Pistons: James e Bosh combinano per 48 punti, mentre Detroit si ferma ai 16 punti refertati da Knight. Undicesimo successo consecutivo per gli Spurs, che superano 114-104 Utah: è la vecchia guardia a trascinare San Antonio, con Parker autore di 28 punti, Ginobili di 23 e Duncan che firma la doppia doppia (13+16); due doppie doppie anche per Utah: le refertano Jefferson (19  punti e 10 rimbalzi) e Favors (14+12).

Le altre partite – Oklahoma City stende 91-75 Toronto, che perde dopo soli 13′ minuti Bargnani per un riacutizzarsi del problema muscolare di qualche settimana fa: i 3 amici dei Thunder (Durant, Westbrook, Harden) combinano per 55 punti, mentre Toronto trova 19 punti da Calderon. Boston schianta Philadelphia per 103-79: i “verdi” trovano il top scorer in Garnett (20 punti), trai 76ers si salva Vucevic (14 punti e 13 rimbalzi). Houston vince 104-87 contro i Kings: Lee è il migliore dei Rockets (25 punti), Williams (21 punti) prova a trascinare Sacramento. Infine, i Nets battono 122-117 i Cavs: Green (32 punti) e Morrow (24 punti), entrambi “off the bench” guidano la franchigia di New Jersey, mentre per Cleveland non bastano i 34 punti di Jamison e i 24 di Hudson.

Edoardo Cozza