Basket, Nba: cadono Spurs e Clippers, ok Thunder e Lakers, “Gallo” e Denver ok

Basket, Nba – Il controsorpasso in vetta alla Western Conference e la corsa agli ultimi posti playoff: i temi della Pasquetta Nba sono questi. Oklahoma City batte 109-89 i Bucks con 26 punti di Westbrook, 19 di Durant e 16 di Harden, mentre il migliore di Milwaukee è Ilyasova con 18 punti. I Thunder volano, quindi, in cima alla classifica ad Ovest, approfittando della caduta degli Spurs per 91-84 contro Utah: San Antonio cade dopo 11 vittorie consecutive sotto i colpi di Harris (25 punti) e del duo Jefferson-Millsap, che combina per 30 punti e 20 rimbalzi e a nulla servono le prestazioni di Splitter e Neal (14 punti a testa uscendo dalla panchina). I Lakers vincono 93-91 contro gli Hornets: senza Bryant, è Gasol a fare la parte del leone (25 punti), ottimamente supportato da Bynum (18+11) e Sessions (17 punti); New Orleans cade nonostante un ottimo Belinelli, che referta 20 punti al pari di Landry. I Clippers scivolano per 91-84 contro Memphis: dei 6 Grizzlies in doppia cifra il migliore è Marc Gasol (16 punti), la franchigia losangelina trova 21 punti da Paul e una doppia doppia (14 punti e 14 rimbalzi) da DeAndre Jordan ma non basta.

Le altre partite – La rincorsa ad un posto playoff continua con Denver che batte nettamente per 123-84 Golden State: Faried regala numeri impressionanti (27 punti e 17 rimbalzi in 24′), ottimo rientro di Gallinari (15 punti, come Afflalo); Thompson (17 punti) top scorer Warriors. Washington travolge i Bobcats per 113-85: sono ben 7 Wizards in doppia cifra, Crawford (20 punti) top scorer; i 23 punti messi a referto da Maggette “off the bench” non bastano alla franchigia di Charlotte. Anche Orlando vince facile per 119-89 contro Detroit: Magic senza Howard ma che mandano in doppia cifra tutto il quintetto iniziale, con Richardson (22 punti) ben affiancato da Redick (20 punti) e Davis (16 punti e 16 rimbalzi); Pistons che trovano in Prince (21 punti) il migliore della serata.  Houston stende 94-89 Portland: è Dragic (22 punti) a guidare la truppa dei Rockets, mentre i 20 punti di Aldridge non bastano ai Blazers per evitare la sconfitta. Ottima affermazione di Phoenix per 114-90 contro i T-Wolves: Morris (21 punti) è il top scorer dei Suns, accompagnato dai 45 punti combinati da Nash, Brown e Telfair; il migliore di Minnesota è ovviamente Kevin Love (26 punti e 13 rimbalzi). Indiana ha la meglio per 103-98 su Toronto: Hill e Granger mettono a referto 18 punti a testa; i canadesi, senza Bargnani, vanno ko nonostante i 18 punti di Kleiza.

Edoardo Cozza