Stasera su Iris un imperdibile Gosford Park: gusto, garbo e morte

Iris 11 aprile: stasera Iris, canale tematico free di Mediaset, propone un film incantevole qual’è Gosford Park diretto da uno dei più grandi registi del Novecento, mai sufficientemente acclamato, Robert Altman. E’ stato definito un british mystery, tralasciando le etichette Gosford Park conserva la classica ossatura del racconto corale, tanto caro al genio di Altman, spostato, per una volta, lontano dagli States a favore del Vecchio Continente. Cambia dunque lo scenario, particolare non trascurabile per un agguerrito delatore degli States come fu Altman, ma l’impietoso sguardo sulla viltà umana non ha perso lucidità.

Il delitto è servito: sceneggiato da Julian Fellowes, poliedrico autore e romanziere che, per questa splendida prova, vinse l’Oscar come miglior sceneggiatura originale. A partire da Gosford Park, dove il murder all’inglese è semplicemente un pretesto, Fellowes si consacra superbo cantore della society britannica d’inizio Secolo. Dopo questa pellicola, infatti, il romanziere, sceneggiatore, attore e regista continua a ritrarre, come in una disincantata istantanea fatta di intrighi e segreti, le rigide distinzioni tra le classi sociali dell’Inghilterra di Giorgio V.
Con un cast stellare del calibro di Maggie SmithKristin Scott ThomasJames WilbyStephen FryClive OwenHelenMirrenEmily Watson Alan Bates, Gosford Park (2001) narra un fine settimana del 1932 quando, in una sontuosa country house inglese tra eccentrici nobili e rispettive servitù, la battuta di caccia voluta da Sir William McCordle (MichaelGambon) diventa la scena di un misterioso delitto. Un film elegante, suggestivo, che riempie di cinismo contenutistico la superba cornice entro la quale è stato incastonato.

Valeria Panzeri