Usa 2012, Santorum annuncia il ritiro dalle primarie

Ritiro – Dopo un difficile weekend pasquale, è arrivata l’ufficialità: Rick Santorum, il candidato ultraconservatore per la nomination repubblicana alla Casa Bianca, ha annunciato il suo ritiro dalla competizione. L’ex Senatore lo ha confermato in una conferenza stampa a Gettysburg, nella sua Pennsylvania, dove si terrà la prossima tappa delle primarie.

Due le motivazioni che hanno spinto l’ultraconservatore cattolico ad abbandonare la corsa: principalmente, il riconoscimento di Romney quale vincitore anticipato delle primarie; il miliardario mormone è infatti ormai quasi irraggiungibile da tutti gli altri candidati, che gradualmente gli stanno lasciando spazio nella speranza di unire il partito sotto un’unico nome.

In seconda battuta, sul ritiro hanno inciso anche le condizioni della piccola Bella, la figlia di 3 anni di Santorum, affetta da una rara malattia genetica, la trisomia 18, che la ha costretta al ricovero per ben due volte nelle ultime settimane.

Risultati – La campagna di Rick Santorum si conclude con un risultato assolutamente sorprendente, come ha sottolineato lo stesso candidato al momento dell’addio. Sostenuto da uno staff ridottissimo paragonato a quello di Romney, ma anche degli altri principali candidati, e con una raccolta fondi risibile rispetto agli avversari, si è dimostrato l’unico in grado di tenere testa all’ex Governatore del Massachusetts, riuscendo a “rubargli” ben undici Stati, soprattutto nel Sud del Paese. La rincorsa ai delegati di Santorum si ferma a quota 275, secondo solo ai 675 di Mitt Romney, ormai unico volto repubblicano spendibile per la nomination.

Damiano Cristoforoni