David di Donatello 2012: Giordana sfida Moretti, che sfida Sorrentino

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:16

Sfida a tre – Un’orgia di nomination per tre grandi maestri del cinema italiano. Ai prossimi David di Donatello saranno Paolo Sorrentino, Marco Tullio Giordana e Nanni Moretti a fare la voce dei padroni. Le nomination alle statuette più prestigiose del cinema italiano sono state rese note stamattina a viale Mazzini, dal presidente dell’Accademia del Cinema Italiano, Gianluigi Rondi. Il giudizio dei 1751 giurati (che hanno espresso il loro voto tra il 25 marzo e il 6 aprile) è insindacabile: “Romanzo di una strage”, “Habemus Papam” e “This Must be the place” hanno avuto, rispettivamente 16, 15 e 14 nomination. Palesando uno strapotere di tre cineasti che in questo ultimo anno hanno raccolto grossi consensi sia da parte del pubblico che della critica. Il prossimo 4 maggio, data prevista per la cerimonia di premiazione, sapremo quale di questi colossi potrà vantare più statuette, che – in ognuno dei tre casi – andranno ad arricchire un già ricco palmares.

 

Taviani in corsa, sopresa Bruni – A seguire, con otto nomination, i fratelli Taviani di “Cesare deve morire”, freschi di Orso d’Oro al Festival di Berlino e di plauso unanime (soprattutto della critica). Un successo che – ad ogni modo – può essere ricondotto anch’esso a Nanni Moretti, produttore e distributore del film con la sua Sacher. Sullo stesso gradino, sempre con otto nomination, la “Magnifica presenza” di Ferzan Ozpetek, candidato anche al David come miglior regista. L’esordiente Stefano Sollima si gode 6 candidature per il suo pregevole “Acab”, e Francesco Bruni si rivela la sorpresa dell’anno con 5 possibili statuette per “Scialla!”. Resta indietro il Crialese di “Terraferma” (film vincitore del premio della Giuria a Venezia, su cui, ricorderete, erano riposte le speranze italiane agli Oscar di quest’anno), con sole 3 nomination.

 

Roberto Del Bove

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!