Champions League, Bayern-Real Madrid 2-1: Mario Gomez beffa Mourinho al 90′

ULTIMO AGGIORNAMENTO 23:00

Bayern Monaco-Real Madrid 2-1 – Finisce 2-1 l’andata della prima semifinale di Champions League tra Bayern Monaco e Real Madrid. I padroni di casa, capaci di mettere sotto gli spagnoli per gran parte del match, sono passati in vantaggio dopo 17 minuti con Ribery, uno dei migliori in campo: il francese ha fulminato Casillas dopo un’azione d’angolo. Il pareggio dei ragazzi di Mourinho è arrivato a inizio ripresa con un tocco ravvicinato di Ozil su assist di Ronaldo. Il gol del successo bavarese è stato firmato all’ultimo minuto da Mario Gomez, che ha appoggiato in rete un cross basso di Lahm. Tra 8 giorni, mercoledì 25 aprile, la gara di ritorno al Santiago Bernabeu. Domani a Londra, invece, è in programma l’altra semifinale: il Chelsea ospita i campioni in carica del Barcellona.

Sblocca Ribery – Il Bayern sembra partire meglio ma è del Real la prima palla gol: Benzema spara con il destro ma trova la gran deviazione di Neuer. Dalla parte opposta, alla prima occasione, i padroni di casa passano in vantaggio: siamo al 17′ quando Kroos batte un angolo da sinistra, la difesa ospite respinge male, Ribery si fionda sulla palla vagante e batte Casillas di destro. La reazione del Real è tutta in una punizione di Ronaldo alta di poco: poi, ancora Bayern, con Schweinsteiger che sfiora il montante con un destro dal limite. Il Real ci prova con Benzema, Neuer è attento e blocca senza problemi. Sul capovolgimento di fronte, Ribery imbecca Mario Gomez: sinistro fulminante e gran risposta di Casillas.

Pari di Ozil – La ripresa si apre con un Real più intraprendente. E al 53′, dopo una botta da fuori di Robben sopra la traversa, gli spagnoli trovano il pareggio: Ronaldo prima spreca davanti a Neuer, poi serve ad Ozil un pallone che deve essere solo appoggiato in rete. Sull’1-1 Mourinho si copre, inserendo Marcelo proprio per Ozil. La mossa dello Special One ha però l’effetto di galvanizzare i tedeschi, che ripartono all’attacco: Mario Gomez avrebbe la palla buona a due passi da Casillas, ma spara incredibilmente alto. Il centravanti di Heynckes ci prova altre due volte, sempre su cross di Lahm: alto il primo tentativo, bloccato da Casillas il secondo. La terza volta, al 90′, è quella buona: altro spunto di Lahm sulla destra, cross basso e Mario Gomez infila il gol della vittoria.

Pier Francesco Caracciolo