Monti: Riforma lavoro più ampia e incisiva del previsto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 7:09

Il presidente del Consiglio, Mario Monti, è tornato a difendere la riforma del mercato del lavoro. Nel corso della conferenza stampa seguita all’incontro con l’emiro del Qatar, Hamad bin Khalifa Al Thani, il premier ha sottolineato come il testo – che adesso dovrà passare al vaglio del Parlamento – presenti al suo interno contenuti ben più ampi e incisivi di quelli prefigurati all’insediamento del governo. Una risposta (sobria) a quanti  – come Confindustria – hanno criticato l’impianto finale del provvedimento.

Dal governo un testo incisivo – “Il ddl sul mercato del lavoro è considerevolmente più ampio e incisivo di quello da me dichiarato alle Camere nell’intervento programmatico del 17 novembre”. A evidenziarlo ieri, nel corso di una conferenza stampa allestita dopo l’incontro con il ricchissimo emiro del Qatar, è stato il presidente del Consiglio, Mario Monti. “In quell’occasione – ha ricordato il Professore – avevo parlato di una maggiore flessibilità per i soli nuovi assunti e a titolo sperimentale, invece nel disegno di legge di pochi giorni fa, che pure alcuni hanno trovato non sufficientemente ampio nel loro giudizio – ha sottolineato Monti – le misure sono estese a tutti i lavoratori, non solo ai nuovi assunti, e a titolo definitivo e non sperimentale“.

Attrarre investimenti stranieri – Una difesa convinta del testo, che a breve approderà in Parlamento per gli annunciati “miglioramenti” da parte dei politici. “Vogliamo rendere il mercato del lavoro più simile a quello di altri paesi che hanno capacità di attrarre investimenti stranieri – ha continuato il Professore – e per questa ragione, per esempio, consentire un maggiore grado di flessibilità alle imprese, in particolare flessibilità in uscita“. E che quello degli investimenti stranieri sia un punto cruciale per la ripresa dell’economia nazionale, il premier lo ha rimarcato annunciando l’intenzione dell’emiro del Qatar di puntare anche sull’Italia. Tanto quanto basta a fargli promettere interventi decisi nei campi considerati più critici: quelli della giustizia e della burocrazia.

Maria Saporito

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!