Rapinatori soffocano con un cuscino un anziano

Sono entrati in casa durante la notte – Intorno alle 3 di questa notte dei rapinatori sono entrati in casa di Domenico Arillotta, 82 anni, nella frazione Pellaro di Reggio Calabria. L’uomo viveva da solo, perciò era un bersaglio facile per i malviventi che nel cuore della notte, certi di non essere sentiti da nessuno, dopo averlo legato e imbavagliato, hanno iniziato a picchiarlo selvaggiamente.

Soffocato con un cuscino – Dopo averlo massacrato di botte, probabilmente per farsi dire dove teneva nascosti gli oggetti di valore, gli hanno messo un cuscino in faccia soffocandolo. Poi si sono dati alla fuga con il misero bottino raccolto a bordo di una Fiat Uno, probabilmente spaventati dalla possibilità di essere sorpresi.

L’allarme dei familiari – I familiari dell’anziano, che vivono nelle vicinanze, sono stati allarmati dai rumori provenienti dal suo appartamento e hanno subito chiamato i soccorsi, ma per l’82enne non c’era più niente da fare. Ora gli inquirenti stanno interrogando amici e vicini per riuscire a trovare elementi che possano permettere di risalire ai responsabili della violenta rapina, oltre a rilevare sul luogo della rapina tracce o impronte digitali che possano ricondurre all’identità degli aggressori, mentre sul cadavere dell’uomo è stata disposta l’autopsia che accerterà la dinamica e le cause del decesso.

Marta Lock