Terremoto tra Marche e Umbria

La terra ha tremato – Si sono verificate questa notte le tre scosse che hanno fatto tremare la terra nel distretto sismico tra Colfiorito e Nocera Umbra, zona a cavallo tra Marche e Umbria. La prima, più lieve, è stata registrata alle 24 e 36 con una magnitudo di 2 gradi della scala Richter.

Più forti le successive – La seconda scossa è avvenuta pochi minuti dopo, alle 24 e 44 con una magnitudo di 2.3 gradi. Ma la più forte è stata registrata dalle strumentazioni dell’Istituto nazionale di Geofisica e Vulcanologia intorno alle 3 e 53 con una magnitudo di 2.9 della scala Richter.

Ipocentro e epicentro – Secondo gli esperti il sisma si sarebbe generato a 8,4 chilometri di profondità (ipocentro) con epicentro tra i comuni di Montecavallo, in provincia di Macerata, e Sellano, in provincia di Perugia. La Protezione civile fa sapere che non sono stati registrati danni a persone o cose, precisando che gli eventi sono stati di lieve entità e molto superficiali e non farebbero quindi pensare al possibile arrivo di uno sciame sismico più serio, anche se la situazione è attentamente tenuta sotto osservazione. Anche i vigili del fuoco non hanno ricevuto molte telefonate e i pochi abitanti che hanno chiamato hanno chiesto spiegazioni relative al rumore avvertito più che alla scossa.

Marta Lock