Pagelle Juventus-Roma: Vidal assatanato, giallorossi non pervenuti

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:38

Pagelle Juventus-Roma – La Juventus si avvicina allo scudetto. La squadra bianconera travolge 4-0 la Roma nel posticipo della 34^ giornata e si porta a +3 sul Milan, bloccato nel pomeriggio dal Bologna. Decisivi, nel posticipo di ieri sera, i centrocampisti di Conte: Vidal realizza una doppietta nei primi 8′, Pirlo fa tris alla mezz’ora, Marchisio chiude la gara al 52′. “Abbiamo fatto una buona partita – le parole del tecnico bianconero a fine match –. Abbiamo avuto un approccio da grande squadra, i ragazzi continuano a stupirmi. Partita troppo facile? No, di facile non c’è niente: è facile solo dopo aver vinto. Bene così, è un passettino in avanti: adesso però ci aspettano 5 finali, dobbiamo concentrarci sul Cesena“. Deluso, quasi rassegnato, Luis Enrique: “Nei primi otto minuti abbiamo preso due gol su due tiri: la partita è finita qui. Poi, con l’espulsione, si è chiusa definitivamente. C’è poco altro da dire. Complimenti alla Juventus, che ha dimostrato perché è prima in classifica: la loro efficacia è stata incredibile“.

JuventusVidal 8: Dopo aver vissuto un momento di appannamento nella fase centrale della stagione, il cileno è tornato sui su livelli straordinari. Oltre a mettere in campo la solita forza agonistica, ora ha iniziato pure a segnare con regolarità: quattro gol nelle ultime sei gare, stavolta due in meno di 8′. Dopo quello al Napoli, ieri sera ha messo a segno un altro gioiello, fulminando Stekelenburg con un gran destro al volo sul secondo palo. Pirlo 7, Marchisio 7, De Ceglie 7, Vucinic 7, Barzagli 6,5, Bonucci 6,5, Chiellini 6,5, Lichtsteiner 6,5, Quagliarella 6, Del Piero 6, Borriello 6, Giaccherini s.v., Buffon s.v.: dal momento che trovare un giocatore insufficiente nella squadra di Conte è operazione impossibile, ci concentriamo sul numero uno: non perché meriti un voto basso, ma perché è l’unico bianconero a non regalare spettacolo allo Juventus Stadium. La Roma non tira mai nello specchio, Buffon fa da spettatore non pagante (All. Conte 8).

RomaCurci 6: Nel disastro giallorosso è lui, il dodicesimo, l’unico a salvarsi. L’espulsione di Stekelenburg lo catapulta in campo poco prima della mezz’ora: l’ex portiere della Sampdoria entra in campo e subito, a freddo, respinge un rigore a Pirlo. Nella ripresa prende il quarto gol da Marchisio, poi però si supera con un grande intervento sullo stesso centrocampista bianconero. Josè Angel 5,5, Lamela 5,5, Borini 5,5, Bojan 5,5, Stekelenburg 5, Rosi 5, Pjanic 5, Perrotta 5, Gago 5, Marquinho 5, De Rossi 4,5, Osvaldo 4,5, Kjaer 4: Il simbolo della disastrosa difesa della Roma. Dopo neanche 8′ la squadra di Luis Enrique è sotto 2-0: il danese, affiancato da un De Rossi disorientato, poco coperto da un centrocampo allo sbando, “balla” come tutto il resto della compagnia. Viste le ultime esibizioni, forse sarebbe il caso di puntare su Heinze (All. Luis Enrique 4).

Pier Francesco Caracciolo

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!