Milano: panico nel tunnel della metropolitana, treno perde due vagoni

Treno degli anni settanta – E’ stato panico totale tra i passeggeri che ieri mattina alle 8 e 53 si trovavano a bordo del treno numero 53 sulla linea verde della metropolitana di Milano nel tratto che va dal capolinea Abbiategrasso verso la successiva fermata di Famagosta. Il convoglio era molto vecchio, addirittura la sua costruzione risale agli anni settanta, e durante la corsa si è rotta la barra di collegamento che teneva uniti gli ultimi due vagoni al resto del treno, causandone il distacco.

Era stato appena revisionato – La parte più grave della faccenda è che l’intero treno era stato da poco revisionato dalle officine di Atm che ne avevano decretato il corretto funzionamento non notando invece lo stato logorato della barra. I passeggeri dei due convogli distaccati, rimasti completamente al buio, sono stati subito soccorsi e fatti uscire dal tunnel in fila indiana.

Rallentamenti e ritardi – Il blocco causato dall’incidente sul tratto Abbiategrasso-Famagosta ha causato una congestione del traffico dell’intera linea di trasporto Assago-Sesto-Gessate con conseguenti rallentamenti e ritardi. La linea M2 ha ripreso a funzionare regolarmente dopo due ore dall’incidente. Il fatto pone l’accento sulla fragilità dei convogli utilizzati da Atm per il servizio metropolitano, addirittura su alcune linee sono ancora sui binari carrozze che hanno sulle spalle 49 anni di servizio, e sulle difficoltà di manutenzione che ne conseguono, ma per effettuare un vero rinnovamento il Comune dovrebbe stanziare ben 300milioni di euro che non sono ancora stati finanziati.

Marta Lock