Probabili formazioni Novara-Lazio: ballottaggio Rigoni-Mazzarani, Rocchi e Kozak di punta


Probabili formazioni Novara-Lazio – La Lazio, all’inseguimento del sogno Champions League, affronta un Novara ormai disperato e con un piede e mezzo in Serie B. Gli uomini di Reja inseguono anche un record, quello delle otto vittorie esterne, che gli farebbe eguagliare i primati ottenuti da Eriksson, Mancini e Delio Rossi. I tre punti in trasferta mancano però da troppo tempo. Se si esclude la vittoria nel derby, i capitolini non si impongono lontano dalle mura amiche da ben tre mesi (Chievo-Lazio 0-3). I piemontesi, dal canto loro, giocheranno più che altro per l’orgoglio e per rimandare di un’altra giornata il ritorno nella serie cadetta. In caso di sconfitta e contemporaneo pareggio del Genoa, la retrocessione diventa matematica. Arbitra Orsato di Schio. Si gioca alle 12.30.

Novara – Tesser torna al 4-3-1-2 ma ha ancora qualche dubbio su chi schierare trequartista. Il ballottaggio è tra Rigoni e Mazzarani con il primo favorito. Le due punte saranno Morimoto e Caracciolo. Solo panchina per Mascara che ha una caviglia ammaccata. A centrocampo, Pesce e Radovanovic hanno recuperato dai rispettivi infortuni. In difesa, Garcia rientra dalla squalifica e agirà al centro della difesa con Lisuzzo. Questa la probabile formazione: (4-3-1-2): Fontana; Morganella, Lisuzzo, Garcia, Gemiti; Porcari, Pesce, Radovanovic; Rigoni; Morimoto, Caracciolo. A disp.: Coser, Paci, Centurioni, Mazzarani, Da Silva, Rubino, Mascara. All.: Tesser. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Jeda, Ludi, Marianini, Ujkani.

Lazio – Le tante assenze costringono Reja ad abbandonare il 4-2-3-1 e a tornare al 4-3-1-2 con Mauri trequartista alle spalle di Rocchi e Kozak. Alla lunga lista di indisponibili, si sono aggiunti Gonzalez volato in patria per problemi familiari ed Hernanes vittima di uno stiramento. L’uruguaiano salterà probabilmente anche la sfida di domenica prossima, mentre per il brasiliano la stagione è praticamente finita. In mediana, il tecnico friulano rilancia dal 1’ Cana al fianco di Ledesma e Candreva, mentre Matuzalem – non al meglio – si accomoda in panchina. Al centro della difesa torna titolare Dias. Turno di riposo per Biava che sarà in panchina. Questa la probabile formazione: (4-3-1-2): Marchetti; Scaloni, Diakité, Dias, Garrido; Cana, Ledesma, Candreva; Mauri; Rocchi, Kozak. A disposizione: Bizzarri, Zauri, Biava, Matuzalem, Alfaro, Zampa. Allenatore: Reja. Squalificati: nessuno. Indisponibili: Makinwa, Konko, Lulic, Klose, Stankevicius, Brocchi, Radu, Gonzalez, Hernanes.

Miro Santoro