Berlusconi: Possibile voto a ottobre. La sinistra vincerebbe

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:28

Voto a ottobre, la sinistra vincerebbeSilvio Berlusconi è intervenuto alla riunione del Pdl con i coordinatori regionali del partito per dare alcuni avvertimenti primo fra tutti il possibile voto anticipato ad ottobre, su cui secondo il leader il Pd potrebbe puntare convinto di poter vincere con facilità le elezioni. Il cavaliere è sicuro che le sinistra stia bleffando sulla volontà di cambiare l’attuale legge elettorale perché li favorirebbe molto. Il problema come ha detto Berlusconi è che “la Lega masochisticamente ha deciso di andare alle amministrative da sola e Fini è andato via”. Altra questione posta alla riunione è stata l’idea di riformare il partito: “Al prossimo congresso sottoporremo l’ipotesi di dare un nuovo nome al partito, poi ha aggiunto, L’acronimo Pdl non suscita emozione, quindi al prossimo congresso sottoporremo un altro nome per il partito che resta lo stesso, composto dalle stesse persone che credono nelle stesse cose, nelle nostre idee”.

La risposta di Bersani – Alle dichiarazione del leader del Pdl ha risposto Bersani: “Berlusconi ha tante cose da dire, al Pd vorrei pensarci io, lasci che sia io a parlare del Pd. Il Pd ha dato una parola e la mantiene. Se Berlusconi ha un’altra idea non ce la attribuisca”. “Se ha dei problemi lui li dica, vedo certamente un po’ di disagio sull’altro fronte, soprattutto perché da quel lato non funziona il tentativo di mettersi al riparo dalla vicenda Monti per non pagare dazio. Ma molti ricordano che Monti non è venuto dopo i partiti, Monti è venuto dopo Berlusconi dovendosi caricare lui, e un po’ anche noi, delle difficoltà che ha trovato”. “Il Pd – ha poi voluto sottolineare il segretario democratico – mantiene la parola data e per noi si vota nella primavera del 2013”.

Irene Fini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!