Poliziotto arresta il fratello spacciatore

Il nome sulla lista – E’ stato un vero e proprio shock per l’agente di polizia Fabrizio Raspa di 38 anni, in servizio nel Commissariato di Cornigliano, vedere nella lista degli spacciatori da arrestare nel blitz programmato per questa mattina per sgominare una banda dedita al traffico di stupefacenti, attiva tra Genova e Milano, il nome di suo fratello, di 11 anni più giovane di lui.

Il traffico di eroina e cocaina – La banda era composta da impiegati, operai e liberi professionisti che facevano arrivare le partite di droga dal capoluogo lombardo per poi spacciarle tra i giovani di tutta la zona intorno a Genova. Il blitz ha permesso alla polizia di recuperare molti etti di droga, eroina e cocaina, già suddivise in dosi pronte per essere vendute. Gli arrestati, tutti di età compresa tra i 20 e i 40 anni sono accusati di detenzione e spaccio di stupefacenti.

Lo ha voluto arrestare lui – L’agente Raspa ha dichiarato di aver ricevuto un bruttissimo colpo nel leggere il nome del proprio fratello nella lista delle persone che dovevano essere tratte in arresto, e che, pensando allo shock che avrebbe subito il padre con il quale il 27enne ancora abita, ha preferito essere proprio lui ad arrestarlo. Il poliziotto ha inoltre aggiunto che probabilmente il fratello non si rende neanche conto della gravità del reato commesso.

Marta Lock