Udine: denunciati 46 evasori totali per un totale di 23 milioni di euro

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:35

Ditte individuali e liberi professionisti – La Guardia di Finanza di Udine ha reso noto che dall’inizio dell’anno ha scoperto ben 46 evasori totali, controllando società con diverse forme giuridiche e con sedi in diverse aree della provincia. Il totale delle somme evase ammonta a più di 23 milioni di euro.

Agevolazioni fiscali non dovute – Molte delle imprese godevano delle agevolazioni fiscali per associazioni sportive dilettantistiche non avendone i requisiti, altre invece, oltre a risultare completamente sconosciute al fisco, si avvalevano della collaborazione di lavoratori in nero. Queste società provvedevano a distruggere o nascondere le contabilità aziendali, perciò gli uomini delle Fiamme Gialle si sono avvalsi del controllo sui movimenti bancari intestati alle imprese e ai loro titolari.

Recuperato il 50% in più – Secondo le stime ufficiali il lavoro capillare effettuato dalla Guardia di Finanza ha permesso di recuperare una base imponibile superiore di più del 50% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Diversi gli escamotage dei fantasiosi evasori, dal libero professionista che percepiva compensi come lavoratore autonomo, redditi da pensione e canoni di affitto, non versava un centesimo di euro al fisco dal 2006, all’imprenditore che si autointestava fatture emesse da ditte realmente esistenti ma completamente all’oscuro del raggiro o i cui titolari erano deceduti da diversi anni. Scoperte anche altre evasioni nel settore delle cessioni di beni da parte di intermediari di commercio nell’area europea.

Marta Lock

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!