Strangola la compagna di 85 anni perché gelosa

Lo accusava di tradimenti – L’uomo, Vittorio Ninotto di 76 anni, residente nel quartiere San Paolo a Cuneo, conviveva con Pierina Baudino, 85, da 26 anni, e lei era sempre stata gelosa di quel compagno di 10 anni più giovane. Ma negli ultimi tempi i dissapori si erano notevolmente inaspriti perché Pierina accusava Vittorio di continui tradimenti.

Aggredita e strangolata – L’uomo era stato da poco dimesso dall’ospedale e ieri sera, intorno alle 21, al termine dell’ennesimo litigio, ha messo le mani al collo della compagna e ha stretto la presa fino a soffocarla. I due stavano discutendo sull’opportunità di prendere una donna che aiutasse l’85enne nelle faccende domestiche, ma lei pensando a una possibile relazione dell’uomo con la futura collaboratrice si era dimostrata contraria, da lì il litigio e lo scatto d’ira.

L’arrivo dei carabinieri – Appena si è reso conto che la donna aveva perso conoscenza ha tentato di rianimarla, nel frattempo i vicini, allarmati dalle urla che avevano sentito uscire dall’appartamento, hanno chiamato i carabinieri ai quali ha aperto la porta l’uomo che, in lacrime, ha subito confessato di aver ucciso la compagna perché esasperato dalla sua ossessiva gelosia e dalle continue accuse. L’uomo è stato portato alla caserma dei carabinieri di Cuneo dove si trova in stato di fermo, in attesa della perizia psichiatrica in base alla quale il giudice deciderà per l’arresto o il ricovero in ospedale.

Marta Lock