Armato di fucile si barrica nella sede Equitalia in provincia di Bergamo

15 ostaggiL’uomo, di cui non sono ancora state rese note le generalità, si è introdotto nella sede Equitalia di Romano di Lombardia, in provincia di Bergamo, armato di un fucile, intorno alle 16 di questo pomeriggio, barricandosi all’interno degli uffici e prendendo 15 persone in ostaggio. Non sono ancora completamente stati chiariti i motivi del suo gesto.

Gli agenti di polizia – Sul posto sono giunti immediatamente gli agenti della questura di Bergamo che hanno cercato di mediare e negoziare il rilascio degli ostaggi, e poco prima delle 17 sono riusciti a ottenere la liberazione di tutte le persone all’interno della struttura tranne una, che il sequestratore ha deciso di tenere a garanzia della propria incolumità e allo stesso tempo come moneta di scambio per ottenere l’attenzione sulla sua vicenda.

Vuole parlare con la stampa – Secondo fonti non ufficiali, all’interno della sede Equitalia, sarebbero stati avvertiti dei colpi di arma da fuoco, senza però che nessuno rimanesse ferito. L’uomo ha urlato agli agenti di polizia e ai militari dei carabinieri presenti sul posto di avere dei gravi problemi economici e di volersi togliere la vita, poi, un attimo dopo, ha aggiunto di voler parlare con la stampa prima di procedere alla liberazione dell’ultimo ostaggio rimasto con lui all’interno della struttura.

Marta Lock