Basket, Serie A 33^giornata: Bologna fa il colpo e batte la capolista Siena

Basket, Serie A-  La penultima giornata di regular season porta con se soprattutto due storie. La prima è quella dell’ultima squadra italiana in grado di vincere l‘Eurolega(è storia di 11 anni fa) che espugna il campo di quella che più negli ultimi anni è andata vicina a conquistarla, completando, ormai, un rientro tra le grandi che l’aveva vista, invece, anche toccare la polvere del fallimento. La Virtus Bologna fa l’impresa di giornata e, dominando la gara, espugna con merito il PalaEstra di Siena, avvicinando sensibilmente la conquista del quarto posto. La seconda non ha risvolti di classifica, ma è di quelle che meritano comunque di essere raccontate. Taquan Dean rientra dall’infortunio(mano operata) giusto in tempo per salutare il pubblico di Avellino, e lo fa col canestro decisivo che regala alla Sidigas l’ultima vittoria. Il PalaDelMauro esulta come se si fosse vinto lo scudetto, dimostrando come nonostante tutte le difficoltà di vario genere vissute in questa stagione, quella irpina sia una delle più calde ed appassionate piazze della serie, salutata degnamente da un americano che andrà pure a giocare i playoff in Spagna, ma solo dopo aver salutato nel modo migliore. Il resto della giornata vede la prosecuzione del duello a distanza per il secondo posto tra Cantù e Milano, con i brianzoli che non hanno problemi a sbarazzarsi di Montegranaro, mentre la squadra di Scariolo soffre, come nelle previsioni, ma vince per avere ragione di una generosa Benetton Treviso. Ed il difficile impegno di Cantù a Bologna nell’ultimo turno potrebbe dare l’assist ai biancorossi per la conquista della seconda piazza.

Lotta quarto posto– Vince anche tutto il terzetto in quarta posizione, ma la vittoria di Bologna a Siena è sicuramente, in prospettiva, quella più pesante. I bianconeri battendo Cantù ed in caso di concomitante sconfitta di Sassari a Caserta nell’ultimo turno festeggerebbero il quarto posto, grazie ad una migliore differenza complessiva nei confronti di Pesaro. Anche sardi e marchigiani, tuttavia, non falliscono tra le mura amiche, con il Banco Sardegna che contiene nel finale il ritorno di Venezia, mentre la Scavolini soffre lo scatto d’orgoglio di Roma, riuscendo ad allungare e condurre in porto la vittoria nell’ultimo quarto. Non approfitta della sconfitta di Venezia la Cimberio Varese che, pur se già sicura dei playoff, nulla può contro il cuore di Avellino che si infiamma negli ultimi dieci minuti e trova sulla sirena il canestro di Dean, mentre viene rispettato il fattore campo nelle ultime due gare. Teramo, trascinata dall’ennesima prova sopra i 20 punti di Polonara, batte Casale Monferrato mentre Biella, grazie ai 22 punti ciascuno dei soliti Coleman e Pullen batte, in una partita divertente e dall’alto punteggio, la Otto Caserta. Ha riposato Cremona.

Questi sono i risultati della 33^giornata: Siena-Bologna 69-78, Biella-Caserta 88-84, Pesaro-Roma 82-75, Sassari-Venezia 81-74, Cantù-Montegranaro 81-63, Treviso-Milano 76-84, Teramo-Casale Monferrato 83-77, Avellino-Varese 78-77. Questa è la classifica: Siena 46, Cantù, Milano 42, Sassari, Pesaro, Bologna 36, Venezia 34, Varese 32, Avellino 28, Roma, Cremona, Biella, Treviso 26, Teramo, Montegranaro 24, Casale Monferrato 14.

Donatello Viggiano