Pagelle Lazio-Siena: Candreva uomo in più, Mauri fantasma

Pagelle Lazio-SienaLazio fermata sull’1-1 da un Siena che ha dimostrato di meritarsi la tanto agognata salvezza, arrivata finalmente con due giornate di anticipo. Terzo posto che si allontana per i biancocelesti, ora a due lunghezze da Napoli e Udinese. Comincia male la sfida contro i toscani: dopo un inizio tutto sommato positivo, la squadra di Reja subisce la rete di Destro e conclude il primo tempo in svantaggio, generando la reazione dei tifosi che fischiano la squadra. Nella ripresa la Lazio spinge di più, arrivando a pareggiare i conti con Ledesma, freddo a realizzare un calcio di rigore assegnato per fallo su Candreva.

Lazio – Candreva 7: uomo in più di questa Lazio. Gioca a tutto campo, impostando ed inserendosi negli spazi. Certo, se avesse più continuità sarebbe ancor più decisivo, ma probabilmente Reja è già soddisfatto così. Insostituibile. Ledesma 6,5; Gonzalez 6,5; Bizzarri 6; Scaloni 6; Konko 6; Diakitè 5,5; Garrido 5,5; Rocchi 5,5; Kozak 5; Biava 5; Alfaro s.v.; Mauri 5: la sua esperienza gli serve a poco. Sembra non averne più, trotterellando per il campo e sparendo per lunghi tratti dalla manovra. Riesce anche a divorarsi un goal da distanza ravvicinata.

Siena – Destro 6,5: un buon primo tempo, in cui si muove tanto e gioca spesso al servizio dei compagni. Trova una rete importantissima che regala alla sua squadra la salvezza. Nel secondo tempo è un po’ troppo isolato e non riesce a pungere. Pegolo 6,5; Pesoli 6; Contini 6; Rossi 6; Vergassola 6; D’Agostino 6; Sestu 6; Rossettini 5,5; Bolzoni 5,5; Mannini 5,5; Brienza 5,5; Del Grosso s.v; Belmonte 5: grande difficoltà per l’ex Bari, che non riesce a tenere nessuno tra quelli che lo puntano.

Alberto Ducci