Uccisa donna a colpi di pistola

Tre colpi alle spalle – La donna di 36 anni, Carmela Russi, è stata trovata questa mattina all’interno dell’abitazione dello zio malato a Sant’Eramo in Colle, provincia di Bari, avvolta in un lenzuolo e nascosta sotto il letto. Negli ultimi giorni i carabinieri erano dovuti intervenire a casa di altri parenti della vittima, per sedare risse scoppiate tra uno degli zii della donna e i suoi familiari nate, sembra, per futili motivi.

Motivi di interesse – Il maggiore indiziato dell’omicidio risulta essere proprio quello zio con il quale in passato la donna stessa aveva avuto degli accesi litigi causati da forti attriti per motivi di natura economica, e al momento l’uomo è sotto interrogatorio da parte dal reparto investigazioni scientifiche dei carabinieri e dal pm della Procura, come anche altri parenti e possibili testimoni.

I proiettili – Secondo i primi esami fatti sulla salma i tre proiettili che l’hanno colpita sarebbero stati esplosi alle sue spalle, mentre non è ancora stata trovata l’arma del delitto. Gli uomini della scientifica stanno intanto cercando di raccogliere ogni elemento utile a chiarire l’esatta dinamica dell’omicidio e setacciando l’interno dell’appartamento dove è stato rinvenuto il cadavere, in cerca di impronte digitali o qualsiasi altra prova che possa incastrare il colpevole.

Marta Lock