Triplo sold out per Tiziano Ferro a Milano, ecco le foto del concerto

Tiziano Ferro, Milano, Concerto, Foto. E’ il secondo di tre concerti, quello che vi andremo a raccontare, tutti sold out e tutti al Mediolanum Forum di Assago, tempio della musica live milanese. Per il trentaduenne di Latina una serie di strepitosi successi lungo tutto il tour, palazzetti stracolmi di fan, una risposta fortissima del suo pubblico.
“L’amore è una cosa semplice Tour2012”è la quinta tournée del cantante, partita da Torino il 10 aprile e con un’ultima data prevista il 23 maggio a Zurigo, unico passaggio fuori dallo Stivale.

Il concerto prende inizio con puntualità; il pubblico festante composto sia da adolescenti sia da ragazzi un poco più grandi (preponderante la presenza femminile) scalpita vedendo il proprio beniamino calarsi dall’alto in un cubo bianco satinato che diventa poi trasparente, sulle note de “L’amore è una cosa semplice”. Il cubo risale al termine del brano, Tiziano è sul palco in jeans e giubbotto di pelle nera e intona “La differenza tra me e te”. Dietro di lui un sipario di led che lo separa dalla sua band. A metà canzone, il “sipario” si apre mostrando al pubblico la magnificenza di un enorme wall che avvolge gli sguardi stupiti di tutto il palazzetto. L’attività sul palco è frenetica, si passa da una canzone all’altra senza pause: è il momento di “Hai delle isole negli occhi”. Alla fine della canzone il cantante si defila per lasciare spazio alla presentazione della sua band composta da eccellenti musicisti: Davide Tagliapietra e Giorgio Secco alle chitarre, Luca Scarpa e Cristian Rigano alle tastiere, Gary Novak alla batteria e Reggie Hamilton al basso.

E’ un susseguirsi di brani vecchi e nuovi, accompagnati da immagini alcune volte astratte, altre realistiche, quali, per esempio, fotografie di città americane e mappe londinesi sulle note di “Troppo Buono”. Il concerto è molto intenso, Tiziano lascia senza fiato il pubblico e grazie ad un prolungamento del palco verso il centro del parterre, tutti i presenti possono goderne da vicino l’estetica e il carisma dirompente.
“Imbranato”, “Indietro”, “L’ultima notte al mondo” e “Sere nere” sono alcuni dei brani proposti prima di passare ad una scenografia e ad un ritmo decisamente più dance.
Sui mega wall luci psichedeliche, giochi di laser, cyborg e fiamme accompagnano i ritmi più veloci di alcuni brani più “scanzonati” del cantante: “Stop dimentica”, “Xverso” fino ad arrivare a “E Raffaella è mia” dove Tiziano si improvvisa anche ballerino dance.

Il tempo di riprendere fiato: una piccola pausa di un paio di minuti in cui viene proiettato un contributo video autocelebrativo e di ringraziamento per i suoi dieci anni di carriera.
Dopo questa breve parentesi si ritorna a ritmi più lenti con un trittico di canzoni appassionanti: “Il regalo più grande”, “Alla mia età” e “Il sole esiste per tutti”.
Prima del gran finale con le hit più popolari, Ferro propone un medley acustico composto da tre canzoni “Tvm”, “Quiero vivir con vos” e “L’olimpiade”.
Il finale è di quelli col botto, le hit storiche che hanno lasciato il segno in ognuno dei presenti vengono proposte con grandissima intensità: da “Xdono” a “Rosso relativo”, passando per “Ti voglio bene” a “Non me lo so spiegare”. Tiziano canta con tutta la sua voce e il pubblico lo accompagna con la stessa passione.
Un concerto e una performance che rendono gloria ad un fiore all’occhiello della musica leggera italiana.

Pier Luigi Balzarini

Cliccando in basso a destra si accede ad un’esclusiva photogallery del concerto

Fotografie di Pier Luigi Balzarini