Formigoni pronto all’autocritica

Formigoni pronto all’autocritica – Il governatore della Regione Lombardia Formigoni dice la sua dopo gli scandali che hanno travolto il San Raffaele e la Fondazione Maugeri, scandali per i quali è finito sotto i riflettori in prima persona anche se non come indagato. Formigoni dichiara di essere “pronto all’autocritica” e di essere pentito di quelle vacanze di Natale finite su tutti i giornali. “Non rifarei le vacanze che ho fatto nel 2008 e 2009. Sono andato due volte ai Caraibi, a mie spese, non in alloggiamenti faraonici. Guadagno meno di 100 mila euro netti all’anno e mi sono permesso questa vacanza da 5 mila euro: non lo rifarei, soprattutto considerato il momento di crisi che impone a tutti sobrietà” ha detto Formigoni in un’analisi generale.

 

Ripensare il modo di fare amministrazione – Poi sul suo ruolo di amministratore Formigoni ha aggiunto: “Sento l’esigenza di avviare una revisione radicale delle politiche regionali che abbiamo messo in piedi. Dobbiamo ripensare il modo di fare amministrazione pubblica ai tempi della crisi: abbiamo meno risorse e più domande di aiuto. Formigoni guarda avanti e, senza volontà di egemonismo ma aperto al contributo anche critico di tutti, cerca la strada migliore per essere utile ai cittadini lombardi”.

Irene Fini