Mina accusa i partiti sul sito di Grillo

I politici e l’imenoplastica – Si intitola “I politici e l’imenoplastica” l’intervento pubblicato dalla cantante Mina sul blog di Beppe Grillo, una presa in giro di come i politici cercano continuamente di ritrovare la verginità. “A reclamare tale ammodernamento anatomico si sono impegnati i grandi uomini della prima, della seconda, della terza, della quarta, della ennesima Repubblica. Leggermente sputtanati e disfatti in decenni di infernale e volgare promiscuità e sfrenato onanismo, senza controllo e con autoreferenzialità, stanno rivalutando all’improvviso il concetto di purezza”, scrive Mina nel suo lungo intervento. A conclusione della lettera Mina affonda senza mezzi termini: “appagati ogni tanto da un più zero qualcosa, si godono il prurito dei genitali riparati”.

I politici spaventati da Grillo – L’unico che si salva tra i politici presenti alle amministrative secondo Mina è Beppe Grillo, “incontrollabile, sottovalutato, diverso”. Poi l’accusa ai leader politici che insultano Grillo e i suoi modi di fare politica secondo la cantante nascondendo la loro paura di un movimento nuovo come quello del comico: Che bisogno c’era di aver paura di un’alternativa senza qualifica, appartenenza, categoria di riferimento? L’ideologia del bunga e dell’antibunga erano sufficienti a eletti ed elettori per il funzionamento di Stato, società e politica estera. Ora bisogna fare i conti con lo spauracchio”.

Irene Fini