Ragazza dominicana uccisa dal suo ex, già denunciato per stalking

Denunciato 6 volteJesus Maria Paredes, dominicano pregiudicato e senza fissa dimora, era stato denunciato per stalking dalla sua ex fidanzata, la connazionale 26enne Julissa Dilia Reyes Feliciano, per ben 6 volte, poiché negli ultimi mesi l’aveva più volte seguita e minacciata rendendole la vita un inferno.

L’ha attesa all’uscita dal night club – La donna viveva a Montecchio Maggiore, in provincia di Vicenza, insieme a sua madre e alla sua bambina di due anni, e lavorava come ballerina di lap dance in un night dei dintorni. L’uomo ha atteso fuori dal locale che terminasse di lavorare, poi l’ha portata in un hotel di un quartiere già noto per fatti di cronaca nera, e lì l’ha colpita con numerose coltellate, circa una decina, uccidendola.

Ha telefonato alla madre della donna – Dopo averla lasciata all’interno della stanza dell’hotel in una pozza di sangue, ha chiamato la madre della ragazza avvisandola di quanto aveva appena compiuto. La donna ha chiamato i carabinieri che hanno rintracciato l’assassino grazie al numero di cellulare dal quale l’aveva chiamata e l’hanno tratto in arresto. Ora l’uomo è sotto interrogatorio per permettere agli inquirenti di capire le cause scatenanti del brutale omicidio, con molta probabilità dovuto all’ennesimo rifiuto da parte della donna, avvenuto a seguito di una violenta discussione tra i due.

Marta Lock