Olanda: dal 1 maggio niente più cannabis agli stranieri. Ritorno all’illegalità

Olanda – Nella città di Maastricht e in molti altri comuni olandesi inizia la guerra alla cannabis. Un nuovo provvedimento partito il 1 maggio vieta infatti la vendita di marijuana e altre droghe leggere ai turisti stranieri. D’ora in poi solo i residenti nei Paesi Bassi maggiorenni potranno usufruire della cannabis. Così i proprietari dei coffee shop hanno deciso di scioperare e di protestare per le strade contro questo intervento.

Venditori illegali – Il divieto di vendere cannabis e altre droghe leggere arriva per “limitare il chiasso notturno e la confusione causata dai venditori di droga provocate dall’afflusso di milioni di stranieri venuti ad acquistare la cannabis nei coffee shop“. Questo provvedimento non solo sfavorisce il turismo, poiché una delle grandi attrattive olandesi era proprio la libera vendita di droga leggera, ma ha anche creato un nuovo problema. Per le strade sono infatti tornati i venditori illegali.

Michela Santini