Pdl sulla crisi: Monti escluda le nostre colpe sui suicidi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 1:22

Monti escluda le nostre colpe sui suicidi – 42 parlamentari del Pdl hanno chiesto un’interrogazione dopo le parole espresse dal premier Mario Monti riguardo alla crisi: “Le vittime della crisi? – aveva detto il premier – Devono far riflettere chi l’ha causata, non chi vuol risolverla”. La frase a molti berlusconiani è sembrata un attacco a loro diretto che hanno reagito chiedendo a Monti di chiarire bene “a chi si riferisse, se non al Popolo delle Libertà, quando ha poi specificato che quelle conseguenze sono generate da chi ha portato l’economia in questo stato”.

Berlusconi ha fatto molto, ma dobbiamo fare di più – Tra i firmatari dell’interrogazione molti “pezzi grossi” del Pdl, tra i quali Maurizio Bianconi, il vice presidente del gruppo alla Camera, gli ex-ministri Renato Brunetta, Giorgia Meloni, e Marcello De Angelis, direttore de Il Secolo d’Italia. Inizialmente compariva anche Maria Stella Gelmini il cui nome è scomparso probabilmente dopo aver letto il contenuto del testo. Non sono dunque bastate le frasi pronunciate da Mario Monti sull’operato del governo berlusconi: “Ha fatto molto in termini di riforme strutturali anche se noi crediamo, così come lo credono i mercati e la Ue, che l’Italia ora debba fare di più”. A rispondere all’interrogazione sarà il ministro per i Rapporti con il Parlamento, Pietro Giarda.

Irene Fini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!