Crisi: idraulico 54enne si da fuoco a Caltanissetta

Non trovava lavoro – L’idraulico 54enne di Caltanissetta si era sempre arrangiato facendo dei lavori saltuari, ma a seguito dell’infarto avuto due anni fa, non aveva più potuto esercitare e, nonostante avesse cercato disperatamente di trovare un’altra occupazione non era più riuscito a lavorare. Le bollette pervenute negli ultimi giorni accompagnate da alcune cartelle esattoriali di grossa entità lo hanno spinto a compiere il gesto disperato.

Si è chiuso in auto – Perciò Giovanni Vancheri, sposato e padre di una ragazza, ha preso la propria auto, è andato nella sua casa di campagna a nord di San Cataldo, il paesino in provincia di Caltanissetta nel quale viveva, si è chiuso all’interno dell’abitacolo e si è dato fuoco.

Aveva lasciato in casa i documenti – L’uomo aveva lasciato sul tavolino della sua abitazione sia i documenti dell’auto sia i soldi, ma nessun biglietto per spiegare il gesto. La moglie e la figlia, preoccupate dall’assenza del 54enne e dallo stato depressivo nel quale era caduto negli ultimi tempi a causa dei problemi economici, sono andate a cercarlo trovando il suo corpo carbonizzato all’interno dell’auto. Ennesima vittima della tragedia della disperazione che siamo costretti a registrare quotidianamente al ritmo medio di due suicidi al giorno, un vero e proprio stillicidio.

Marta Lock