Milan, Nesta saluta: “dieci anni meravigliosi”

Addio Nesta, Milan – Alessandro Nesta saluta il Milan dopo dieci anni di militanza e di grandi successi. Arrivato in rossonero nella stagione 2002-2003, Nesta ha conquistato la bellezza di 2 scudetti, 2 Champions League, un Mondiale per club, una Coppa Italia, 2 Supercoppe europee e 2 italiane (in mezzo anche il Mondiale del 2006 con la Nazionale) con la maglia del Milan. Ieri il giocatore ha annunciato l’addio al Milan a fine stagione, anche se non ha precisato quale sarà la sua prossima destinazione: “Non so ancora dove andrò, non ho firmato con nessuno ma so di lasciare una grande società, dove ho vissuto una splendida esperienza“. Le sirene americane si fanno sempre più insistenti, ma lo stesso giocatore 36enne ammette: “Non sarebbe male andare di là; ci andrei volentieri, sarebbe una bella esperienza“.

Uno sguardo al passato – Durante la sua ultima conferenza Nesta poi non ha potuto fare a meno di volgere lo sguardo al passato e commentare, forse con un minimo di nostalgia, le sue vittorie più emozionanti vissute con il club rossonero: “La mia vittoria più bella? La prima Champions, quella di Manchester contro la Juventus“. E a chi gli chiede come poter aprire un altro ciclo, risponde “Ci vuole la gente giusta. Gente come Seedorf, come Pirlo. Gente seria, professionisti che vogliono lottare per vincere“. Un pensiero in conclusione anche per Carlo Ancelotti, allenatore a cui Nesta è rimasto molto legato: “Il mister è stato l’allenatore più importante della mia carriera, non solo per quello che abbiamo vinto. Un allenatore perfetto. Ci sentiamo ogni tanto, ma non mi ha mai chiesto di andare al Psg, anche lì corrono tanto”.

Straordinario difensore – Non c’è bisogno di essere milanisti per apprezzare un giocatore come Alessandro Nesta, con ogni probabilità uno dei difensori più forti che il calcio italiano ricordi ed inserito dal 2004 nella lista “Fifa 100”, una lista dei 125 migliori giocatori viventi, voluta da Pelè e dalla Fifa in occasione del centenario della federazione. Giocatore completo, veloce e fisico, fa dell’anticipo e del colpo di testa le sue armi migliori. Un palmarès di tutto rispetto (oltre a quanto vinto col Milan, Nesta ha vinto anche uno scudetto e una Coppa Italia con la Lazio, oltre ad una Coppa delle Coppe ed una Supercoppa Europea) per un campione assoluto, che certamente mancherà al Milan come a tutto il calcio italiano.

R. A.