Caduta della Merkel, Pdl e Idv a Monti: Basta con il rigore

ULTIMO AGGIORNAMENTO 12:01

Forti dei risultati del voto che in Nord Reno e Westfalia, il più popoloso Stato della Repubblica federale e cuore industriale, hanno visto una disfatta pesantissima per la cancelliera Merkel e il trionfo della sinistra, Pdl e Idv non hanno perso tempo e si sono lanciati contro il governo Monti per dire “basta al rigore”. Maurizio Gasparri, capogruppo al Senato del Pdl, contento del tracollo della Merkel ha dichiarato: “I tedeschi hanno esodato la Merkel”“Merkel non può dettare legge in Europa. Monti ne prenda atto. Noi lo faremo. Meglio per il governo fare altrettanto”. Come Gasparri anche Cicchitto, capogruppo alla Camera, si è unito all’appello al governo Monti: “La linea della Merkel è in crisi anche in Germania. Questo perché i tedeschi si rendono conto della realtà: con l’ultrarigorismo viene ucciso il consumo degli altri Paesi e dunque anche la Germania, che ha un forte export, indirettamente viene a subirne le conseguenze”.

Anche l’Idv non ha perso tempo e ha invitato Monti ad una riflessione sulla disfatta della Cdu tedesca: “Dopo la vittoria di Hollande in Francia, anche il risultato delle elezioni in Germania certifica il fallimento di una ricetta politica basata sul cieco rigore. È una sconfitta pesantissima per la cancelliera Merkel, in Europa soffia un vento nuovo e anche l’Italia deve cambiare rotta”.

Irene Fini

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!