Parisi: Il Pd non sparirà, ma deve rinnovarsi

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:59

In un’intervista rilasciata a Quotidiano.net, il democratico Arturo Parisi non le ha mandate a dire al segretario Pier Luigi Bersani: “Ha un’idea socialista del partito – ha affondato – quella con la P maiuscola”. E sulla difficile trattativa incardinata sulla legge elettorale: “E’ bastata l’incursione di Grillo a far crollare il castello di sabbia”, ha tagliato corto l’ex ministro riferendosi al sistema proporzionale sponsorizzato, fino a pochi giorni fa, da Alfano, Bersani e Casini.

Dirigenti lontani – Da una parte i dirigenti arroccati ( a suo giudizio) su posizioni “novecentesche”, dall’altra lui, impegnato a proporre una ricetta alternativa. Le distanze interne al Pd non rappresentano un tabù per Arturo Parisi, che è tornato a parlarne in un’intervista al Quotidiano Nazionale. “La loro è un’idea, figlia della tradizione socialista e dell’esperienza comunista, del Partito con la P maiuscola – ha spiegato l’ex ministro – I Bersani e i D’Alema la pensano così, mentre la nostra Costituzione mette la maiuscola alla parola Cittadini“.

Un partito con l’handicap – Una presa di distanza che non ha però spinto il democratico “eterodosso” a intonare il de profundis del partito: “Chi scommette su una estinzione del Pdha anzi spiegato – è bene che se ne faccia una ragione. Durerà. E resterà a lungo come il primo partito, sia perché più di ogni altro corrisponde all’idea di Partito con la P maiuscola cara alla sinistra, sia perché – ha aggiunto Parisi – ha i maggiori consensi. Il guaio è che mentre cresce tra i cittadini la domanda di democrazia diretta e il rifiuto di farsi guidare, dirsi Partito può essere un handicap”.

I dubbi sul proporzionale – E il suo giudizio sull’apparente dietrofront di A-B-C sul sistema proporzionale? “Che il castello di Alfano, Bersani e Casini fosse costruito sulla sabbia era evidente – ha tagliato corto l’ex ministro della Difesa – Sconcerta tuttavia che a distruggerlo sia bastata l’incursione corsara di Grillo in un turno parziale di amministrative. Ora sono terrorizzati dall’idea che possa affermarsi da noi uno scenario grecoha spiegato Parisi – a causa della frammentazione che produrrebbe uno schema iperproporzionalista come quello previsto dalla bozza Violante. Meglio tardi che mai”.

Maria Saporito

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!