Serie A, Juventus-Atalanta 3-1: Marrone, Del Piero e Barzagli festeggiano lo scudetto

ULTIMO AGGIORNAMENTO 9:09

Juventus-Atalanta 3-1 – La Juventus saluta con l’ennesimo successo. I bianconeri si impongono 3-1 sull’Atalanta e celebrano nel migliore dei modi la vittoria dello scudetto. Bergamaschi travolti già nel primo tempo: il gol del vantaggio arriva dopo 10′ con Marrone, che con un bel destro al volo realizza il primo gol in Serie A della sua carriera. Il raddoppio, inevitabilmente, è di Alessandro Del Piero, all’ultima con la maglia bianconera a Torino (prima della finale di Coppa Italia): il capitano realizza con un destro morbido dal limite dell’area. L’autogol di Lichtsteiner a 7′ dalla fine non rovina la festa: Barzagli, subentrato all’infortunato Chiellini, realizza il suo primo gol stagionale superando Frezzolini dal dischetto. Al fischio finale partono i festeggiamenti: Beretta, presidente della Lega, consegna nelle mani di Del Piero il trofeo dello scudetto: e lo Stadium esplode di gioia.

Marrone, 1° gol in A – Conte manda in campo una squadra ricca di seconde linee: il tridente è formato da Giaccherini, Borriello e capitan Del Piero. Colantuono recupera Carmona e lascia fuori Cigarini; davanti, Denis è appoggiato da Moralez. In avvio la Juve sembra distratta e Denis prova ad approfittarne: bravo Storari a deviare in corner la zuccata dell’argentino. Poi, spazio al monologo bianconero. Borriello prima spreca una buona occasione ma subito dopo, siamo al 10′, regala a Marrone l’assist del vantaggio: il giovane centrocampista non si fa pregare e fulmina Frezzolini. La Juve gestisce senza affanni e al 28′ trova il secondo gol: a firmarlo è proprio lui, Alex Del Piero, che saluta lo Stadium con un destro liftato dal limite. Sbrigata la pratica, la squadra di Conte si rilassa e Denis si presenta davanti a Storari: sinistro alle stelle. L’ultima palla buona è per Borriello, che spara sul fondo da posizione defilata.

Infortunio per Chiellini – La ripresa si apre con un sinistro di Borriello bloccato da Frezzolini. La gara è tranquilla, gli stimoli sono minimi. Al 58′, però, arriva il momento più toccante: Conte richiama Del Piero in panchina, il capitano fa il giro dello Stadium e tutto il popolo bianconero si alza in piedi per salutarlo. L’Atalanta prova a rovinare la festa con Bonaventura, che centra il palo con un bel destro al volo. Pepe e Quagliarella, appena entrati, cercano la gioia personale, ma all’83’ è l’Atalanta a trovare il gol della bandiera: tiro-cross di Bellini, sfortunata deviazione di Lichtsteiner e palla in fondo al sacco. Per Conte (e per Prandelli) la notizia peggiore arriva però a 2′ dalla fine, quando Chiellini è costretto a lasciare il campo per un problema muscolare: a sostituirlo è Barzagli, che al 91′ firma dal dischetto il gol del definitivo 3-1.

Pier Francesco Caracciolo