Francia: ecco l’Hollande-day. Prima il giuramento all’Eliseo, poi l’incontro con la Merkel

Francia, Hollande. In Francia è arrivato l’Hollande-day. Nella mattinata di oggi ci sarà infatti la cerimonia ufficiale, che permetterà al vincitore delle elezioni presidenziali francesi d’essere nominato 24esimo capo di stato d’oltralpe, il settimo della Quinta repubblica francese. La cerimonia avverrà all’Eliseo, ma non sarà affatto fastosa: Hollande infatti non avrà accanto nemmeno i suoi familiari, e subito dopo il giuramento e lo svolgimento del consueto rituale, s’intratterrà con Sarkozy, per venire a conoscenza dei dossier privati. Hollande andrà poi a rendere omaggio al Milite ignoto, alla statua di Jules Ferry, ed a quella di Marie Curie, ed inizierà anche a mettere su la sua squadra politica, che dovrebbe avere come premier JeanMarc Ayrault. Per i ministri bisognerà aspettare domani.

Di corsa a Berlino dopo investitura – La nomina dei ministri verrà fatta domani, perché è in  programma per oggi pomeriggio un incontro tra il neo-presidente francese e la cancelliera tedesca Angela Merkel, reduce dal tonfo elettorale nel land del Nord Reno-Westfalia. Incontro dove si parlerà di economia, e di come affrontare la crisi in zona-euro, che adesso interessa marginalmente anche la Francia, visto che nel primo trimestre del 2012 il Pil di Parigi ha registrato una crescita pari a zero. I due leader parleranno quindi delle ricette da mettere in campo, per rilanciare la crescita e l’economia in Europa. Venerdì invece ci sarà il debutto internazionale di Hollande: a Camp David è previsto infatti un vertice del G8, in cui il neo-presidente incontrerà tutti i colleghi delle potenze economiche mondiali.

Simone Lo Iacono