E’ uscito Diablo III, server subito sovraccarichi

Diablo III – E’ successo quanto molti avevano annunciato e temevano. Alla mezzanotte di due giorni fa Blizzard ha aperto i server dando il via alla vita multigiocatore del suo nuovo capolavoro Diablo III, e come previsto i server sono collassati sotto il peso delle innumerevoli richieste di connessione. L’uscita del nuovo Diablo, attesa come poche altre release nel mondo videoludico, ha attirato schiere di giocatori per Pc ansiosi di potere giocare online con il nuovo titolo Blizzard. E qui sono iniziati i guai: “errore 37” (server sovraccarichi) è stato il messaggio più diffuso. Ma i problemi non finiscono qui: chi ha avuto la fortuna di connettersi per primo ai server ha riscontrato anche altri disservizi.

Un esordio nel caos –  Lag, rallentamenti e disconnessioni forzate hanno fatto da contorno alla prima esperienza col nuovo Diablo III. Ma anche in single player si sono notati alcuni difetti dopo pochissime ore di gioco: ad esempio i primi bachi annidati nel codice, forieri, neanche a dirlo, di disconnessione forzata e impossibilità a rifare il login in un momento successivo se dotati di particolare oggettistica in-game. Un ex-truffatore attivo su Diablo II mette poi in guardia: il business illegale e l’abuso dei giocatori legittimi continuerà a imperversare anche con Diablo III, si legge su punto-informatico.it. In attesa che gli sviluppatori prendano le contromisure corrette, si rincorrono le voci di una trasposizione per console, anche se per adesso non c’è nulla di certo.

R. A.