Giro d’Italia, 13° tappa: Cavendish fa tris di vittorie

Ciclismo, tris Cavendish – La frazione breve di 121 km tra Savona e Cervere con un Gran premio della montagna (Montezemolo, categoria 4, pendenza media 4.7%) è stata vinta da Mark Cavendish, terzo centro in queste edizione 2012 e decima vittoria in quattro anni di partecipazione al Diro d’Italia. All’inizio sono Franceso Failli e Martijn Keizer a staccarsi dal gruppo già dopo pochi minuti, con i 31 chilometri iniziali facilmente gestiti dal gruppo, eccezzion fatta per Reto Hollenstein, ciclista svizzero della NetApp, costretto al ritiro per un brutto impatto con una moto-ripresa in un tratto in discesa e conseguente frattura clavicolare. Passano più tranquilli i 90 chilometri in Piemonte (provincia di Cuneo) con Cavendish a regolare il gruppo a 53” dai due battistrada. A 20 km arriva il ricongiungimento dei fuggitivi ed inizia la disputa per le migliori posizioni in testa al gruppo: una lotta di posizione tra FDJ-Bigmat, gli uomini di Goss, la Movistar per Ventoso e, a sorpresa, la Radioshack. 3 km dal termine tenta di staccarsi Julien Berard senza successo. Si arriva quindi all’ultima rotonda e lungo rettilineo finale con la squadra Sky finalmente davanti, ma la tenuta di Thomas e Flecha non regge e quando scatta la Greenedge per Goss la vittoria di Cavendish sembra svanita. Ed invece il campione del mondo non si fa trovare impreparato e taglia prima di tutti il traguardo. Secondo Alexander Kristoff, terzo Mark Renshaw.

Il gioco si fa duro – Un Tris di vittorie niente male, sperando di avere lo sprinter di Man sino a Milano, nonostante il suo pensiero fugga verso il Tour de France e i Giochi Olimpici. Segue la classifica di tappa:1)CAVENDISH M. 181 SKY PROCYCLING 03:02:07 2)KRISTOFF A. 114 KATUSHA TEAM st 12 3)RENSHAW M. 161 RABOBANK CYCLING TEAM st 08 4)MODOLO S. 52 COLNAGO-CSF INOX st 5)FAVILLI E. 76 FARNESE VINI-SELLE ITALIA st 6)GOSS M. 100 ORICA-GREENEDGE st 7)DEMARE A. 83 FDJ-BIG MAT. La Maglia Rosa resta ancora nelle mani di Rodriguez anche se, adesso, inizia la parte più difficile del Giro con annessa selezione tra i migliori corridori. Il leader della generale tiene d’occhio un preciso corridore: “Basso finora non ha corso, per lui il Giro comincia domani e noi invece siamo stanchi” Occhio quindi al nostro Ivan, intenzionato a vincere il suo terzo Giro d’Italia. Ecco la classifica:1)Joaquim Rodríguez(ESP)Katyusha 54:21:152 2)Ryder Hesjedal(CAN)Garmin +17 3)Sandy Casar (FRA)FDJ +26 4)Paolo Tiralongo(ITA)Astana +32 5)Ivan Santaromita(ITA)BMC Racing +49 6)Roman Kreuziger(CZE)Astana +52 7)Beñat Intxausti(ESP)Movistar +52.

Riccardo Cangini