Lazio: Reja va via e saluta tutti, criticando ambiente e società

Lazio, Reja va via. Edy Reja ha detto addio alla Lazio, dopo averla salvata dalla B, e dopo aver sfiorato la qualificazione in Champions per due anni consecutivi. Avrebbe preso questa decisione per il grande stress accumulato in questi due anni e mezzo passati a Roma, ma anche per l’enormi critiche piovutegli spesso addosso, che al navigato allenatore friulano non sono andate giù. Reja infatti ha parlato con la stampa, dichiarando: “per questa piazza sembra quasi che non sia stato fatto nulla, e di questo sono rammaricato per me, ma anche per la società e i ragazzi. Se fossimo entrati in Champions, sicuramente avrei visto le cose diversamente e probabilmente sarei anche rimasto, ma ormai non ci sono i presupposti”.

Zola pronto a sostituirlo – Reja comunque s’è voluto togliere anche qualche altro sassolino dalle scarpe, per lanciarlo verso la società biancoceleste, che secondo lui non gli avrebbe fornito una rosa adeguata lo scorso anno, soprattutto a gennaio, quando ha perso alcune pedine importanti per colpa degli infortuni. La Lazio però non sarebbe rimasta con le mani in mano, ed avrebbe anche già contattato diversi tecnici, per sostituire immediatamente Reja. Molti sono convinti che Lotito punti tutto su Zola, anche se in queste ultime ore sarebbero risalite le azioni di Di Matteo e Mazzarri, che sarebbero pronti a lasciare il Chelsea ed il Napoli. Il presidente bianceleste inoltre starebbe per concludere alcune importanti trattative, che potrebbero portare a Roma Ederson, Breno, Balzaretti, Yilmaz (il 26enne attaccante turco del Trabzonspor) e Calaiò.

Simone Lo Iacono